fbpx

convinzioni

Eventi e reazioni.

Eventi e reazioni.

Spesso prendo appunti e poi li lascio lì, da qualche parte sul tavolo di lavoro, in attesa di trascriverli. E stamattina, facendo un po’ di pulizia sul tavolo, ho trovato uno di questi foglietti.

Come mai, pur di fronte ad uno stesso evento, le persone reagiscono e si comportano in maniera diversa, ottenendo anche risultati diversi? Ora non ricordo chi abbia sentito parlare o da che libro ho tratto lo spunto. Sta di fatto che questa cosa mi è sembrata interessante ed un argomento su cui riflettere.

Il significato che noi attribuiamo ad un qualsiasi evento determina il modo in cui reagiamo all’evento stesso.

Da chi dipende la nostra vita?

da chi dipende la nostra vita?

Da chi dipende la nostra vita?

Una delle tante convinzioni acquisite, un po’ da tutti noi, è quella di credere che il nostro stato attuale e la nostra vita dipendano sempre più spesso dalle circostanze esterne, o dai soldi che non abbiamo, o dal comportamento degli altri. E il fatto grave è che spesso non ne siamo nemmeno consapevoli. La conseguenza di tutto ciò è che accettiamo di subirne le conseguenze, vivendo una vita che desidereremmo cambiare, ma che in realtà accettiamo di subire, per mancanza di coraggio.

E se invece decidessimo di non lasciare le cose nelle mani del fato?

Se cominciamo a credere che possiamo prendere il controllo della nostra vita e che non è giusto rimanerne fermi ad aspettare, allora non accettiamo più l’idea che ci troviamo in quella situazione a causa di altri, e che non è vero che non possiamo farci niente. La fiducia nel nostro potere di cambiare le cose fa si che  cominciamo a pensare che prima o poi qualcosa accadrà, e che troveremo un modo per raggiungere i nostri obiettivi. E così, cominci ad essere più attento ai piccoli dettagli, a tutto ciò che ascolti, che vedi e a tutto ciò che ti dici. Questi pensieri creano a cascata tutta una serie di avvenimenti e di momenti, che non sai neppure tu come siano partiti o accaduti, ma che generano il cambiamento, la crescita, che ti aprono le porte alla fantasia, spingendoti a partire alla grande. E così, improvvisamente, tutte quelle cose che erano rimaste li, ferme, che non avevano avuto modo di andare avanti, vengono spinte in un vortice. E tutto riparte.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: